martedì 30 giugno 2020

Formazione e gestione classi a.s.2020/21

Pubblichiamo il testo della e-mail inviata alla referente dell'Ufficio Scolastico (ex Provveditorato) di Milano, dopo esserci incontrate con il dirigente scolastico e aver scritto al commissario prefettizio.


Buongiorno,
scriviamo per segnalarLe cortesemente la situazione che si è creata all’istituto comprensivo Via Cavour di Cuggiono e Bernate Ticino, nel momento in cui sono state assegnate le classi prime primaria e secondaria nei plessi di Cuggiono.
Alla scuola primaria sono stati iscritti 56 bambini, assegnate due classi e proposto il trasferimento di 8 alunni nel plesso di Bernate Ticino.
Le nostre considerazioni sono le seguenti:
-       La scelta dei genitori di iscrivere i propri figli a Cuggiono è frutto di scelte educative, di appartenenza alla comunità, organizzative della famiglia, è quindi secondo noi importante tenerne conto.
-       I due comuni non sono serviti da mezzi pubblici che li colleghino in modo tale da permettere ai genitori di Cuggiono di accompagnare e riprendere i figli a scuola a Bernate.
-       Il comune di Cuggiono non ha il servizio scuolabus.
-       Iniziare un percorso scolastico con classi già al limite del numero consentito (25 nella nostra scuola), può avere conseguenze di ulteriore sovraffollamento negli anni successivi e mancanza di aule adeguate.
-       L’eventuale trasferimento di alunni nel plesso di Bernate Ticino ridurrebbe gli spazi per tutte le classi dello stesso plesso.

Alla scuola secondaria di primo grado sono stati iscritti 72 bambini e si prevedono 2 classi da 26 alunni e 1 da 20. La scuola non ha a disposizione aule che possano contenere 26 alunni, inoltre come nel caso della primaria, iniziare un percorso già con classi al limite  del numero consentito può avere conseguenze di sovraffollamento futuro.

Le  Linee guida appena emanate dal Governo prevedono distanziamento personale minimo,  la stessa Ministro all’istruzione prof.ssa Azzolina ha affermato più volte nella conferenza stampa di presentazione, la necessità di classi contenute nei numeri, per dar modo ad ogni studente di essere seguito adeguatamente e partecipare in modo attivo al suo percorso di apprendimento e sviluppo della personalità, evitando il più possibile la dispersione scolastica.

Chiediamo quindi gentilmente che venga ripresa in considerazione la situazione dell’istituto comprensivo Via Cavour per l’assegnazione delle classi e dei docenti, tenendo conto delle nuove Linee Guida e delle nostre considerazioni sopra evidenziate.

Certi di un Suo cortese interessamento e in attesa di un gentile riscontro al più presto, ringraziamo per l’attenzione e nell’augurarLe buon lavoro, porgiamo distinti saluti.

Comitato Genitori Via Cavour

lunedì 24 febbraio 2020

Coronavirus - ordinanza Ministero della Salute

Gentili Genitori,
la presente per comunicare che,  in ottemperanza alla Circolare del Ministero della Salute in intesa con Regione Lombardia, in seguito al diffondersi dell'epidemia da Coronavirus, è prevista la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato , anche di carattere culturale, ludico, sportivo o religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico.


martedì 11 febbraio 2020

Tutti invitati


Il Progetto Legalità esce dai cancelli della scuola secondaria e arriva anche nella Sala della Comunità dove venerdì 14 febbraio alle ore 21,00 verrà proiettato per la serie Film per pensare "A mano disarmata"con la partecipazione del giornalista Alessandro Boldrini.  In biglietteria e in sala potranno essere ammirati i lavori realizzati dagli studenti delle classi terze.

Tutti sono invitati.



sabato 1 febbraio 2020

Settimana della legalità, si parte!

Lunedì 3 febbraio avrà inizio per le scuole secondarie di primo grado di Cuggiono e Bernate Ticino, la Settimana della Legalità.


Da alcuni anni noi del Comitato Genitori insieme all'associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli, collaboriamo al progetto legalità della scuola con proposte, attività, incontri  e anche quest'anno diamo il nostro supporto. Così mentre da lunedì i nostri ragazzi avranno l'opportunità di fare approfondimenti e riflessioni con i loro docenti, in modo e misura diversi a secondo delle classi e degli argomenti specifici, noi  e Pino Cassata dell'ass. Impastato Castelli, cominceremo con esporre a scuola la mostra "1,10,100 ... agende rosse quale democrazia?" e consegneremo ai ragazzi delle terze il libro dedicato alla mostra offerto dalla ditta COSMEL

Nei giorni successivi collaboreremo per i laboratori delle classi terze dedicati alla lotta alla mafia e all'incontro con un esponente importante della giustizia.

Alcuni gruppi dei nostri ragazzi dell'ultimo anno parteciperanno al concorso nazionale "Il fumetto dice no alla mafia" Premio Attilio Manca,  altri si esprimeranno in modi diversi.

Soprattutto cercheremo di far varcare all'iniziativa i cancelli della scuola, per far arrivare le riflessioni dei ragazzi nel paese, in tutte le attività che nella settimana successiva vorranno accoglierle esponendo i loro lavori.
E  continuerà nella Sala della Comunità, che aderisce dedicando un "film per pensare" all'argomento lotta alla mafia e quindi proietterà venerdì 14 febbraio ore 21,00 il film "A mano disarmata" con la partecipazione del giornalista Boldrini e l'esposizione dei lavori dei ragazzi. Siete tutti invitati a partecipare, non mancate!

Anche l'Ecoistituto sta preparando un incontro interessante, vi aggiorneremo a breve, mentre il cuggionese Carlino Motta ripartirà per la Sicilia questa primavera e come lo scorso anno, con la sua bicicletta porterà i messaggi dei ragazzi nei luoghi simbolo della lotta alla mafia.




lunedì 13 gennaio 2020

Lettera malfunzionamento impianti scuole

Pubblichiamo l'e-mail con a seguire  la lettera ad essa allegata, inviata al sindaco e al dirigente scolastico.
Buongiorno,
Inviamo in allegato lettera riguardante il malfunzionamento degli impianti delle scuole, alla ripresa delle lezioni dopo le vacanze natalizie.
Cogliamo l'occasione per ricordare la segnalazione inviata in data 14/12/2019.
Grazie per l'attenzione, cordiali saluti
Referente Comitato Genitori

Alla cortese attenzione
Del Sindaco M. Perletti
del  Dirigente Professor Fasani

 Buongiorno, come tutti ben sappiamo al rientro dalle festività natalizie gli alunni dei tre plessi scolastici di Cuggiono – infanzia, primaria e secondaria- si sono trovati in situazioni poco piacevoli; in tutti gli istituti c’è stato un mal funzionamento dell’impianto di riscaldamento che purtroppo ha lasciato molte classi dei tre istituti e il refettorio della scuola primaria al freddo per l’intera giornata di martedì 7 Gennaio ed oltre, causa occlusione di parte dell’ impianto fognario nella scuola primaria per due giorni ci sono stati problemi con la distribuzione del vitto e alcuni bagni non erano agibili, diversi tra bambini ed adulti sono caduti a causa del ghiaccio nella zona pedonale fuori dalla scuola primaria di Cuggiono. Noi genitori abbiamo riscontrato che, da parte degli organi competenti, c’è stato un intervento repentino in quasi tutte le occasioni ma non sempre risolutivo e con qualche disagio. Si vuole rendere noto che i problemi di riscaldamento nelle scuole di Cuggiono sono sempre presenti anche se di minor entità rispetto a quelli verificati in questi giorni. Al rientro da un normale fine settimana a casa le aule non sono ben riscaldate in entrambi i plessi. In una classe della scuola secondaria il riscaldamento non è stato ripristinato fino a venerdì 10 e gli alunni sono rimasti due giorni a fare lezione in quell’ aula prima di essere spostati in una meno fredda. Il sale nelle aree di maggior affluenza spesso viene messo durante la mattina mentre i problemi maggiori ci sono all’ingresso degli alunni a scuola. Inoltre ci dispiace molto che il Comitato Genitori non venga messo a conoscenza degli interventi che si pensa di effettuare, se ciò avvenisse si eviterebbero numerose e talvolta spiacevoli telefonate da parte dei genitori che vogliono informazioni sull’ andamento e/o la risoluzione dei vari problemi. Vi ricordiamo la disponibilità di molti genitori ad intervenire per risolvere piccoli e grandi problemi delle nostre scuole. 

Cordiali saluti